COVID-19: decreto cura Italia e bonus a fondo perduto.

Indice

A causa del covid-19 il governo ha imposto a tutte le imprese, la chiusura totale fino al 3 maggio.

Questo per indurre i cittadini di ogni parte d’Italia, a restare in casa quanto più tempo possibile.

COVID-19 decreto

Per fare fronte agli effetti causati dalla chiusura forzata, il 17/03/2020 il D.L. ha pubblicato il decreto “cura Italia”.
Il decreto Cura Italia prevedeva una prima serie di misure a sostegno delle medie e piccole imprese nazionali per l’emergenza covid-19.
Un sostegno concreto dal Governo per le micro-imprese il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale bilancio annuo non superi i 43 milioni di euro.

L’aiuto più nello specifico, secondo l’art. 56 del D.L.18/2020, prevede che non possono essere revocati dal 29 febbraio al 30 settembre 2020, le aperture di credito e i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti.

Inoltre, sono stati sospesi, dal 17 marzo al 30 settembre 2020 compreso, il pagamento delle rate di finanziamento, mutui e canoni leasing.

Per ottenere questi tipi di sospensione, il beneficiario dovrà far richiesta alla propria banca o intermediario finanziario, di una certificazione correlata di documentazione.


Bonus micro-impresa a fondo perduto.

Per un sostegno maggiore alla popolazione, la Regione Campania, il 14/04/2020, ha pubblicato il decreto “bonus micro-impresa a fondo perduto”.

Tale decreto intende sostenere le micro-imprese artigianali, commerciali, industriali e di servizi con sede operativa sul territorio campano.

COVID-19 de luca

Prevede infatti, che le micro-imprese, ovvero che occupano meno di 10 persone e fatturano 2 milioni di euro annuo e che hanno subito un calo di fatturato per la sospensione dell’attività commerciale ai sensi dei D.P.C.M. 11 marzo e 22 marzo 2020 in merito al Covid-19.
Imprese che il cui fatturato di affari è compreso tra 1,00 € a 100.000,00 €.

Infine, le imprese che abbiano avviato la propria attività successivamente al 31 dicembre 2018.

Possono beneficiare del bonus una tantum a fondo perduto pari a 2.000,00 euro ed è cumulabile a tutte le misure di sostegno indette a livello nazionale per la pandemia.*

*Importante dire che possono usufruire di questo bonus le micro-imprese in stato di scioglimento o liquidazione, ancorché in procedura di fallimento.

Come fare per presentare questo tipo di domanda?

Le domande di agevolazione dovranno essere compilate online, con registrazione, al sito http://conleimprese.regione.campania.it.


I termini di scadenza:

È possibile procedere con la compilazione e invio della domanda dalle ore 10 del 20 aprile 2020 alle ore 24 del 30 aprile 2020.

COVID-19 campania

Se hai trovato questo articolo interessante, puoi condividerlo per far sapere agli altri queste informazioni utili.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Stampa

Ti potrebbe Interessare...