photo5825473845799269419

COVID-19: decreto cura Italia e bonus a fondo perduto.

A causa del covid-19 il governo ha imposto a tutte le imprese, la chiusura totale fino al 3 maggio.

Questo per indurre i cittadini di ogni parte d’Italia, a restare in casa quanto più tempo possibile.

COVID-19 decreto

Per fare fronte agli effetti causati dalla chiusura forzata, il 17/03/2020 il D.L. ha pubblicato il decreto “cura Italia”.
Il decreto Cura Italia prevedeva una prima serie di misure a sostegno delle medie e piccole imprese nazionali per l’emergenza covid-19.
Un sostegno concreto dal Governo per le micro-imprese il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale bilancio annuo non superi i 43 milioni di euro.

L’aiuto più nello specifico, secondo l’art. 56 del D.L.18/2020, prevede che non possono essere revocati dal 29 febbraio al 30 settembre 2020, le aperture di credito e i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti.

Inoltre, sono stati sospesi, dal 17 marzo al 30 settembre 2020 compreso, il pagamento delle rate di finanziamento, mutui e canoni leasing.

Per ottenere questi tipi di sospensione, il beneficiario dovrà far richiesta alla propria banca o intermediario finanziario, di una certificazione correlata di documentazione.


Bonus micro-impresa a fondo perduto.

Per un sostegno maggiore alla popolazione, la Regione Campania, il 14/04/2020, ha pubblicato il decreto “bonus micro-impresa a fondo perduto”.

Tale decreto intende sostenere le micro-imprese artigianali, commerciali, industriali e di servizi con sede operativa sul territorio campano.

COVID-19 de luca

Prevede infatti, che le micro-imprese, ovvero che occupano meno di 10 persone e fatturano 2 milioni di euro annuo e che hanno subito un calo di fatturato per la sospensione dell’attività commerciale ai sensi dei D.P.C.M. 11 marzo e 22 marzo 2020 in merito al Covid-19.
Imprese che il cui fatturato di affari è compreso tra 1,00 € a 100.000,00 €.

Infine, le imprese che abbiano avviato la propria attività successivamente al 31 dicembre 2018.

Possono beneficiare del bonus una tantum a fondo perduto pari a 2.000,00 euro ed è cumulabile a tutte le misure di sostegno indette a livello nazionale per la pandemia.*

*Importante dire che possono usufruire di questo bonus le micro-imprese in stato di scioglimento o liquidazione, ancorché in procedura di fallimento.

Come fare per presentare questo tipo di domanda?

Le domande di agevolazione dovranno essere compilate online, con registrazione, al sito http://conleimprese.regione.campania.it.


I termini di scadenza:

È possibile procedere con la compilazione e invio della domanda dalle ore 10 del 20 aprile 2020 alle ore 24 del 30 aprile 2020.

COVID-19 campania

Se hai trovato questo articolo interessante, puoi condividerlo per far sapere agli altri queste informazioni utili.

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti potrai ricevere News e suggerimenti  dal mondo di DevShare  

iscrivendoti confermi di aver letto e accettato i termini e le condizioni della Privacy Policy